Endodonzia o devitalizzazioni

devitalizzazioni

Cos'è la devitalizzazione?

L’endodonzia o devitalizzazione, si riferisce alle procedure mediche volte alla cura della parte interna del dente, specificamente la polpa dentale o nervo quando tale parte è interessata da patologie. La procedura endodontica più conosciuta e cruciale è la devitalizzazione o terapia canalare, che consente di preservare il dente affetto da una carie profonda che ha raggiunto la polpa, causando dolore. Con la terapia canalare si procede alla rimozione del tessuto pulpare e alla successiva ricostruzione del dente.

In cosa consiste la devitalizzazione?

  • Rimozione della polpa e sagomatura canalare: Questo processo consiste nell’eliminazione della dentina infetta e dei residui pulpari, migliorando l’efficacia dei disinfettanti all’interno del canale, per permettere un’efficace otturazione.
  • La detersione: Questo passaggio riduce la presenza batterica nei canali radicolari. Viene realizzato attraverso l’uso di irriganti canalari, come l’ipoclorito di sodio, che agiscono sui tessuti morti e sui microbi.
  • La sigillatura tridimensionale: Dopo aver disinfettato il canale, la sigillatura impedisce ai batteri di ricolonizzare l’area trattata.

Perché effettuare la devitalizzazione?

La devitalizzazione è necessaria perchè la polpa dentale, un tessuto morbido situato all’interno del dente e composto da vasi sanguigni, nervi e tessuto connettivo si infiamma o si infetta irreversibilmente, fino alla necrosi, diventando cosi necessaria la devitalizzazione.
La devitalizzazione comporta la pulizia e la disinfezione dell’interno del dente fino all’apice delle radici. Questo processo elimina anche la sensibilità del dente a dolore, freddo e caldo, permettendo al dente di mantenere la sua funzione masticatoria.

Come prendersi cura dei denti dopo la devitalizzazione?

Dopo una terapia canalare, è fondamentale evitare di masticare cibi sul dente trattato fino al suo completo recupero. È essenziale anche una corretta igiene orale per prevenire ulteriori infezioni nel dente trattato. Un dente devitalizzato può essere nuovamente soggetto a carie, ma non causa dolore per via della perdita di sensibilità. Questo potrebbe far sì che il paziente non si accorga del problema finché il dente non subisce danni significativi.

Blog

Non avere più paura del dentista In passato, la visita dal dentista poteva essere un'esperienza temuta da molti a causa del dolore associato a vari trattamenti. Tuttavia, l'innovazione nel campo dell'odontoiatria ha trasformato questa realtà. Oggi, i trattamenti dentali indolori non sono solo un obiettivo, ma una realtà quotidiana. In questo articolo, scopriamo come le …