Implantologia e chirurgia orale

Implantologia

L'implantologia dentale e la chirurgia orale con sedazione cosciente

Cos’è un impianto dentale? 

Un impianto dentale è una piccola vite in titanio inserita chirurgicamente nell’osso della mandibola o del mascellare per sostituire le radici dei denti assenti. Le protesi, che possono essere fisse o rimovibili, sono montate su uno o più di questi impianti.

 

Perché si ricorre all’impianto dentale ?

La perdita di uno o più denti può portare a problemi estetici evidenti, influenzando negativamente lo stato psicologico del paziente, oltre a causare difficoltà nella masticazione e malocclusione. Questo può risultare in dolore, problemi posturali e disturbi digestivi. La soluzione implanto-protesica offre un’opzione per recuperare denti fissi con un aspetto naturale e rappresenta una soluzione duratura nel tempo, purché ci sia un supporto osseo adeguato.

 

Tipologie di protesi fisse da iSmile:

  • Protesi singola su impianto: per sostituire un dente mancante;
  • Ponte su impianti: per rimpiazzare più denti mancanti adiacenti;
  • Riabilitazione dell’intera arcata: per restaurare tutti i denti mancanti su una o entrambe le arcate, attraverso l’inserimento di impianti e protesi.

 

Implantologia dentale a Carico Immediato

Questa tecnica prevede l’inserimento degli impianti necessari per ripristinare l’estetica e la funzionalità masticatoria, da un singolo dente fino all’intera arcata. Nel caso dell’arcata completa, da iSmile si possono posizionare da 4 a 6 impianti per ancorare una protesi fissa provvisoria entro 24 ore, senza necessità di protesi mobili temporanee. Dopo il periodo di guarigione necessario (da 3 a 6 mesi), si procede con la protesi definitiva fissa. Questo metodo non è applicabile in tutti i casi e può richiedere l’uso di tecniche tradizionali che prevedono un intervallo di tempo tra il posizionamento degli impianti e l’applicazione delle protesi.

 

Implantologia guidata digitale

Questa tecnica chirurgica permette di pianificare l’intervento mediante una progettazione tridimensionale, migliorando l’accuratezza nell’inserimento degli impianti e riducendo i tempi e l’invasività dell’intervento. Questo approccio favorisce una più rapida guarigione dei tessuti, riducendo dolore, sanguinamento e gonfiore, rendendo il trattamento accessibile anche a pazienti con condizioni particolari come il diabete o patologie cardiache.

 

Implantologia zigomatica

Utilizzata nei casi di significativa perdita ossea, gli impianti zigomatici si differenziano dagli impianti tradizionali per essere ancorati all’osso zigomatico. Dopo una valutazione accurata da parte di un chirurgo esperto, si procede con esami radiografici e TAC per esaminare la qualità dell’osso. L’intervento si svolge in genere in anestesia generale con un team specializzato.

 

Chirurgia ricostruttiva dell’osso

Prima dell’installazione di un impianto è essenziale che l’osso sia sufficientemente denso e voluminoso. Tecniche avanzate di chirurgia preimplantare mirano a ricostruire l’osso della mandibola o del mascellare, utilizzando materiali biocompatibili per stimolare la formazione di nuovo tessuto osseo.

 

Cos’è la chirurgia orale ?

La chirurgia orale è una branca specialistica che comprende tutti quegli interventi chirurgici finalizzati a risolvere patologie orali non trattabili con terapie convenzionali. Gli interventi più comuni includono le estrazioni dentali, mentre quelli più complessi possono richiedere chirurgia maxillo-facciale o estrazioni complicate sotto anestesia generale.

 

Necessità della chirurgia odontoiatrica

I cambiamenti nel cavo orale possono portare a problemi non solo dentali, ma anche gengivali e ossei, rendendo talvolta indispensabile l’intervento chirurgico per prevenire ulteriori complicazioni.

 

Classificazioni della chirurgia odontoiatrica

Gli interventi si distinguono in estrattivi, impiantari, endodontici, ricostruttivi e rigenerativi, beneficiando dell’avanzamento tecnologico per ridurre invasività e tempi di recupero.

 

Anestesia e chirurgia odontoiatrica

A seconda del caso, si può optare per anestesia locale, sedazione cosciente, sedazione endovenosa o anestesia generale, garantendo un intervento confortevole e sicuro per paziente e medico.

Non avere più paura del dentista In passato, la visita dal dentista poteva essere un'esperienza temuta da molti a causa del dolore associato a vari trattamenti. Tuttavia, l'innovazione nel campo dell'odontoiatria ha trasformato questa realtà. Oggi, i trattamenti dentali indolori non sono solo un obiettivo, ma una realtà quotidiana. In questo articolo, scopriamo come le …